INFLUENZA AVIARIA. Focolai di Influenza Aviaria ad alta patogenicità (HPAI). Ulteriori misure di riduzione del rischio sul territorio nazionale

Pubblicata il 09/12/2022

A seguito del rilevamento dell'Influenza Aviaria ad alta patogenicità (HPAI) in uccelli selvatici e domestici nei Paesi Nord Europei ed in anatidi selvatici cacciati durante l'attività venatoria nella Regione Veneto, il Ministero della Salute, considerata la preoccupante evoluzione della situazione epidemiologica, ha stabilito misure da attuare nel territorio nazionale per contrastare il rischio di introduzione della malattia nella popolazione avicola domestica.

Nella fattispecie viene stabilito che si attui la "chiusura del pollame e dei volatili in cattività degli allevamenti all'aperto di tutto il territorio nazionale".
Pertanto il pollame e tutti gli altri volatili in cattività, ove allevati all'aperto, devono essere trasferiti e trattenuti all'interno di un idoneo edificio. Tale misura deve essere applicata a tutta la Provincia di Verona, riconosciuta dall'Accordo Stato e Regioni n. 125 del 25 luglio 2019, come territorio ad alto rischio di introduzione e diffusione dei virus influenzali ad alta patogenicità.
Le relative indicazioni operative sono disponibili e consultabili sul sito dell'AULSS9 all'indirizzo https://veterinari.aulss9.veneto.it/

Vedi allegati.




 

Allegati

Nome Dimensione
Allegato Volantino influenza aviaria.pdf 384.92 KB
torna all'inizio del contenuto